Successo alla Fiera di Stoccarda per le soluzioni dell’azienda irpina

Di seguito l’articolo in data 27/04/2018 dello speciale Rapporto Economia Irpinia 2018 edito da la Repubblica.

Serrande, il design incontra l'innovazione "la Repubblica"

Il Gruppo Ferraro, fondato dai fratelli Angelo ed Antonio, è un punto di riferimento nella produzione di chiusure civili ed industriali che si contraddistinguono per le forti componenti progettuali e produttive. La notevole esperienza professionale nel settore ha permesso ai fratelli Ferraro di sviluppare un’affermata realtà industriale, che si connota per ricerca, qualità e innovazione. Nella moderna sede di Ariano Irpino (Av), che abbina all’attrezzatissimo settore produttivo gli uffici e una sala espositiva, Ferraro conta su 70 addetti ed un management dotato di uno spiccato dinamismo imprenditoriale che consente di stare al passo con i tempi e, spesso, anticipare i nuovi bisogni e le tendenze del mercato.

***********

Qualità dei materiali, innovazione e risorse umane qualificate rendono oggi Ferraro leader nel settore delle chiusure tecniche, specializzato nella produzione di portoni sezionali e serrande, ad uso residenziale e industriale.
“Nel nostro lavoro – spiega Angelo Ferrara – privilegiamo materie prime e semilavorati di fabbricazione italiana. Inoltre, offriamo la possibilità di personalizzare i portoni nelle misure, nelle finiture, nei colori, negli automatismi. Così le nostre lavorazioni diventano uniche, a differenza della maggior parte dei prodotti in commercio che solitamente sono standard e fabbricati in serie”.
“La costante attenzione alle esigenze e alle tendenze di mercato – aggiunge Antonio Ferraro – è il principale impegno dell’azienda che è dotata di una capillare rete di vendita per promuove i prodotti a livello nazionale e internazionale”.
Negli anni i successi commerciali sono stati numerosi, come, da ultimo, quello registrato a R+T 2018, la fiera mondiale delle chiusure tecniche che si è svolta a Stoccarda dal 27 febbraio al 3 marzo scorsi, con la partecipazione di 1027 espositori provenienti da 41 paesi, ospitati in dieci padiglioni su 120.000 m² di area espositiva.
La partecipazione dell’azienda irpina è avvenuta nell’ambito del progetto promosso da ACMI – Assocostruttori Chiusure e Meccanismi Italia – e coordinato da Antonio Ferraro, in qualità di responsabile del Comitato Marketing in stretta collaborazione con Nicolantonio Fornarelli – Presidente ACMI – per portare le aziende associate alle principali fiere internazionali del settore.
“Il successo della nostra presenza a Stoccarda – afferma Ferraro, già proiettato alla prossima edizione della fiera – è il frutto di una condivisione forte dell’intero progetto tra le aziende associate, consapevoli che far squadra insieme significa essere più presenti e visibili sul piano internazionale”.
Con l’edizione 2018 della R+T si è voluto proporre un Mood tutto italiano, dove le eccellenze irpine hanno dominato: dallo stile dello stand, la cui progettazione è stata affidata a Natalia De Biase della XD Studio di Ariano Irpino, al design dei prodotti esposti, fino alla promozione del gusto e della qualità dell’Italian food, a firma irpina. “Per la prima volta – sottolinea Antonio Ferraro – all’interno dello stand Acmi è stata allestita un’area food dove gli chef Guglielmo Ventre (La Pignata e La Pignata in Bellavista di Ariano Irpino) e Carmine Fischetti (Oasis Sapori Antichi di Vallesaccarda) hanno proposto specialità enogastronomiche irpine con menu diversificati giorno per giorno, supportati dalla generosità di diverse aziende irpine che hanno offerto i loro prodotti”.
Attualmente la Ferraro è coinvolta in un progetto ancora più ampio nell’ambito di CASEITALY, un format innovativo per la valorizzazione del Made in Italy dei componenti tecnici dell’involucro edilizio (porte, finestre, protezioni solari, tetti, …) che ha ottenuto un rilevante finanziamento del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico). In tale contesto sono previsti importanti eventi fieristici internazionali quali

  • SIB (Casablanca 21-25 novembre 2018);
  • BUDMA (Poznan, febbraio 2019);
  • CONSTRUMAT (Barcellona, maggio 2019);
  • BATIMAT (Parigi, novembre 2019).

MANUTENDOOR

L’attenzione verso le necessità dei clienti ha spinto la Ferraro Group a dar vita all’Unità di manutenzione Manutendoor, per offrire servizi di manutenzione eseguiti da operatori professionali e qualificati, in grado di garantire nel tempo le prestazioni di funzionalità, sicurezza e efficienza energetica delle porte.
“Si tratta di un servizio a 360 gradi – spiega Antonio Ferraro, che con il supporto dell’ACMI, sta lavorando a livello istituzionale affinché vengano riconosciuti i benefici dell’ecobonus anche alle attività di manutenzione ispettiva e preventiva – per proporre ai proprietari/conduttori di chiusure tecniche una regolare manutenzione, in ottemperanza agli obblighi di legge, al fine di garantire la sicurezza per i loro utilizzatori e minor rischi di guasti, con conseguenti effetti positivi e duraturi nel tempo finalizzati a conservare il valore delle chiusure tecniche acquistate”.
Manutendoor opererà, infatti, come fornitore TPM (Third Party Maintenance) su prodotti di sua produzione e prodotti multimarca, potendo contare sulla solida competenza dei suoi collaboratori e su quella maturata da Ferraro Group in oltre 35 anni di produzione, commercializzazione, installazione di prodotti del settore delle Chiusure Tecniche Industriali e Residenziali.

I PRODOTTI

La Ferraro Group offre una vasta gamma di soluzioni per chiusure industriali e residenziali.
I prodotti di punta sono i portoni sezionali GENIUS e le serrande DOMINUS per i quali l’azienda è attrezzata con linee di produzione automatiche e all’avanguardia.
Completano l’offerta: i portoni a libro IMPACT, le porte basculanti MYTHOS, gli avvolgibili, controtelai e cassonetti EXTEND, le persiane e grate di sicurezza TEKNO, le zanzariere ed oscuranti FLY.
Tutti i prodotti si prestano ad una ampia scelta di finiture, modelli, colori e personalizzazioni e sono marcati CE in conformità alle Direttive europee e alle Leggi nazionali vigenti.

LA SERRANDA AD AVVOLGIMENTO RAPIDO

All’interno della gamma DOMINUS, spicca la nuova serranda ad apertura rapida senza molle di compensazione, idonea per la chiusura di vani di tipo industriale o commerciale ad uso intensivo.
Studiata per gli ambienti dove si necessita di un passaggio veloce e frequente, la serranda rapida è un prodotto a duplice valenza: unisce la velocità di una porta rapida in pvc alla robustezza e all’isolamento termoacustico di una serranda industriale; in più costituisce una solida barriera antieffrazione una volta chiusa.
Grazie alla presenza di mensole oscillanti, la traslazione orizzontale dell’albero permette l’ingresso del telo in guida il più verticalmente possibile garantendo un’ottima resistenza all’usura e una minore rumorosità.
Barriere fotoelettriche e dispositivi di sicurezza integrati di serie garantiscono maggiore protezione durante la manovra.