Network e associazione strumenti per le sfide internazionali

Il Gruppo Ferraro, fondato dai fratelli Angelo ed Antonio, è un punto di riferimento nella produzione di chiusure civili ed industriali che si contraddistinguono per le forti componenti progettuali e produttive. La notevole esperienza professionale nel settore ha permesso ai fratelli Ferraro di sviluppare un’affermata realtà industriale, che si connota per ricerca, qualità e innovazione. Nella moderna sede di Ariano Irpino (Av), che abbina all’attrezzatissimo settore produttivo gli uffici e una sala espositiva, Ferraro conta su un management dotato di spiccato dinamismo imprenditoriale che consente di stare al passo con i tempi e, spesso, anticipare i nuovi bisogni e le tendenze del mercato.

Antonio Ferraro e Angelo Ferrara

Antonio Ferraro e Angelo Ferrara

Ferraro, leader nel settore delle chiusure tecniche è specializzato nella produzione di portoni sezionali e serrande, ad uso residenziale e industriale.

“Nel nostro lavoro – spiega Angelo Ferrara – privilegiamo materie prime e semilavorati di fabbricazione italiana. Inoltre, offriamo la possibilità di personalizzare i portoni nelle misure, nelle finiture, nei colorinegli automatismi. Così le nostre lavorazioni diventano uniche, a differenza della maggior parte dei prodotti in commercio che solitamente sono standard e fabbricati in serie”.
Oggi la Ferraro Group sta già pensando alla partecipazione ad R+T 2021 e Antonio Ferraro, in qualità di coordinatore del Comitato Marketing ACMI – Assocostruttori Chiusure e Meccanismi Italia, ha avviato i contatti con la fiera di Stoccarda per un’ipotersi di uno stand collettivo che rappresenti le aziende italiane del settore superiore ai 1000 mq.

“Il successo della nostra presenza a Stoccarda – conferma Ferraro – è il frutto di una forte condivisione delle aziende associate, consapevoli che far squadra insieme significa essere più presenti e visibili sul piano internazionale”.
A tale proposito Ferraro Group è in questo momento coinvolta in un progetto ancora più ampio nell’ambito di CASEITALY, un format innovativo per la valorizzazione del Made in Italy dei componenti tecnici dell’involucro edilizio (porte, finestre, protezioni solari, tetti, …) che gode del patrocinio e finanziamento del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico).
Il primo appuntamento è legato al SIB (Casablanca 21-25 novembre 2018) in cui l’azienda sarà presente con uno stand informativo e per cui sono stati già organizzati incontri B2B con importanti operatori del mercato nord e centro africano. Successivamente a questa manifestazione, la Ferraro Group, nell’ambito del progetto CASEITALY, parteciperà ad altre manifestazioni internazionali che sono:

MANUTENDOOR

Manutendoor si integra con il progetto di riorganizzazione della struttura, di installazione post vendita della Ferraro Group che è finalizzata alla creazione di una rete di partner distribuiti sul territorio nazionale. Ferraro Group e Manutendoor saranno anche direttamente coinvolte nel programma di corsi di formazione per tecnici di chiusure tagliafuoco e chiusure residenziali e industriali organizzati da ACMI.

L’OMOLOGAZIONE DELLE PORTE TAGLIAFUCO

Le porte tagliafuoco sono prodotti essenziali per la sicurezza delle persone in caso di incendio e sono quindi soggetti ad omologazione ministeriale. I prototipi devono essere provati presso un laboratorio riconosciuto dal Ministero dell’Interno. Il Ministero, dopo analisi della documentazione di prova, rilascia il Certificato di Omologazione.

Il produttore che desidera esportare i propri prodotti nella comunità europea deve ripetere tale procedura presso ogni singolo paese della comunità stessa, con una conseguente notevole mole di lavoro.
L’entrata in vigore della marcatura CE consentirà di superare tale difficoltà e quindi si potrà esportare in tutti i paesi della comunità con un’unica procedura.
Purtroppo però, anche per l’ostruzionismo di alcuni organismi che temono la libera circolazione delle merci, l’emissione delle norme che regolamentano la marcatura CE sta procedendo con estrema lentezza e ad oggi la marcatura CE non è ancora possibile per le porte tagliafuoco pedonali interne, che costituiscono circa l’89-90% del mercato.

Le notizie che ci giungono sono però finalmente confortanti: l’emissione completa delle norme che regolamentano la marcatura CE dovrebbe avvenire entro i primi mesi dell’anno prossimo, rendendo possibile finalmente la marcatura per tutte le chiusure tagliafuoco.
La successione degli eventi in questo senso è stata confermata nel corso della riunione di EDSF (European Door Shutter Federation) che si è tenuta a Napoli e alla quale ha partecipato ACMI in rappresentanza dell’Italia.
Dopo un periodo di transizione, nel quale l’apposizione della marcatura CE sarà facoltativa come alternativa alle omologazioni nazionali, la marcatura CE diverrà obbligatoria e sostituirà completamente le procedure dei singoli paesi.
Ingegnere Gianrico Delfino

CLOSING, GIORNATA DELLE CHIUSURE TECNICHE

Antonio Ferraro in qualità di coordinatore del Comitato Marketing ACMI – Assocostruttori Chiusure e Meccanismi Italia con la rivista Nuova Finestra di DBInformation hanno organizzato Closing, la prima Conferenza nazionale delle Chiusure Tecniche.
Obiettivo degli organizzatori è creare un Forum di aggiornamento e formazione professionale e di dibattito tra gli operatori – produttori, rivenditori, installatori – finalizzato alla crescita del variegato settore delle chiusure tecniche: chiusure residenziali e industriali, chiusure tagliafuoco, porte sulle vie di fuga, automazioni e accessori per chiusure.
Closing è un evento ideato da ACMI e Nuova Finestra per promuovere la professionalità del settore delle chiusure tecniche e l’aggiornamento degli operatori sulle problematiche più attuali: regolamenti, norme, tecnologie e mercato.
Closing è rivolta a un pubblico di industriali, dirigenti e quadri del settore ma aperto a serramentisti, fabbri, rivenditori, posatori e installatori. Si avvarrà della presenza di relatori di grande competenza e prestigio con il coordinamento scientifico della redazione di Nuova Finestra e il sostegno della professionalità organizzativa di ACMI. Al convegno parteciperanno i relatori ospiti EDSF e R+T.

L’appuntamento

lunedì 29 ottobre 2018
Savoia Hotel Regency – Via del Pilastro, 2, 40127 Bologna
DURATA: 13:00 – 18:30
INGRESSO LIBERO PREVIA REGISTRAZIONE su http://www.assoacmi.it/news/closing_29-10-2018_bologna/

I PRODOTTI

La Ferraro Group offre una vasta gamma di soluzioni per chiusure industriali e residenziali.
I prodotti di punta sono i portoni sezionali GENIUS e le serrande DOMINUS per i quali l’azienda è attrezzata con linee di produzione automatiche e all’avanguardia.
Completano l’offerta: i portoni a libro IMPACT, le porte basculanti MYTHOS, gli avvolgibili, controtelai e cassonetti EXTEND, le persiane e grate di sicurezza TEKNO, le zanzariere ed oscuranti FLY.
Tutti i prodotti si prestano ad una ampia scelta di finiture, modelli, colori e personalizzazioni e sono marcati CE in conformità alle Direttive europee e alle Leggi nazionali vigenti.

La Repubblica